Indietro

Parco archeologico Santa Maria di Agnano

2 SS16 Km878,2 Ostuni


Il parco di Santa Maria di Agnano è un parco archeologico e naturalistico a pochi km dal comune di Ostuni. E’ raggiungibile dalla statale 16 Adriatica Ostuni-Fasano.

Parco Archeologico ad Ostuni

Il parco archeologico è stato istituito nel 1991 e si estende su una superfice di 13 ettari, in corrispondenza della murgia merdionale.

E’ gestito dal “museo di civiltà preclassiche della murgia meridionale” e dal 1987 sono attivi degli scavi archeologici diretti da Donato Coppola, che si avvale del supporto di diversi studiosi che vengono da università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Queste ricerche hanno portato alla luce un grande riparo sottoroccia, che per circa 30 mila anni pare sia stato luogo di riti e culti.

 


I rinvenimenti e i reperti archeologici della Grotta di Santa Maria di Agnano

A 2 km da Ostuni si trova la “Grotta di Santa Maria di Agnano”, nella quale venne ritrovato lo scheletro di una donna, chiamato “donna di Ostuni”.

La Grotta divenne sito archeologico e fondamentale per la ricostruzione della storia del paese.

Secondo i ritrovamenti, la cavità e l’area circostante furono luogo di culto dedicato ad corpo femminile.

Sono stati ritrovati resti umani, pezzi di armatura risalenti all’età gotica denominati “bracciali” , un copricapo, attrezzi in pietra e dettagli che suggeriscono riti di divinazzazione del corpo della donna a scopi propiaziatori.

Nella grotta alcuni resti sono stati datati ad epoche che vanno dal Paleolitico al Medioveo, al Neolitico.

La Donna di Ostuni è denominata a livello scientifico con il nome di  “Ostuni 1”, e pare risalga ad una gestante di 27 mila anni fa assieme ad un feto di 33 settimane.

Il corpo era in posizione fetale, con la mano destra posta sul ventre e quella sinistra sotto il capo.

Al momento della morte la donne aveva circa 20 anni e il ritrovatore la rinominò “Delia”.

Fu ritrovato anche un’altro scheletro del quale si sa poco a causa del cattivo stato di conservazione, denominato “Ostuni 2”.


Il parco può essere visitato la domenica dalle ore 10 alle ore 13 oppure effettuando la prenotazione durante gli orari di apertura