Convento dei Domenicani e Chiesa di S.Maria di Tricase

Sternatia Sternatia LE


 

Il complesso dei Domenicani a Sternatia comprende sia il convento che la chiesa costruita intorno al 1500 e intitolata a Santa Maria di Tricase, omaggio di Vito Antonio de Riccardis ai padri domenicali di Sternatia.
L’insediamento originale risale al 1700  ma solo nel 1834 venne riaperta al culto e attualmente è sede municipale

L’imponente struttura e lo stile barocco della Chiesa di s.  maria di Tricase a Sternatia

Tutto il complesso convenutale è diviso in due ordini con elementi in stile barocco lecce , ma allegerito da motivi Rococò francesi molto vicini per forme e proporzioni.
Il portale centrale è slanciato da due volute barocche  che portano nel livello superiore ad un finestrone impreziosito da un  edicola arcuata.
Le lesene centrali portano la struttura della Chiesa in alto sul frontone terminale su cui poggiano due volute tondeggianti e le lesene aprono tra di loro delle nicchie vuote, per un totale di 4 nicchie.

All’inerno della chiesa nello stesso lato di un unica navata, appaiono sei altari, in pietra leccese:
la Madonna del Rosario, San Vincenzo Ferreri, San Pietro Martire, San Tommaso D’Aquino , Altare del crocifisso e infine l’altare di San Domenico di Guzman.

 

Una curiosità sul Convento dei Domenicani a Sternatia :  l’abside poligonale accoglie l’altare maggiore de alcune tele di importanza sia artistica , ma sopratutto storica e culturale.