Chiesa d'Ognissanti

Via Ognissanti Trani Trani


Nelle acque del porto di Trani si affaccia la chiesa di Ognissanti detta anche la chiesa Dei Templari o del Purgatorio, poiché fu edificata nel XII secolo dai Cavalieri Templari secondo la leggenda che narra la prima crociata guidata da Boemondo D’Altavilla prima di partire per la volta della Terra santa, ed è oggi un esemplare architettonico di romanico Pugliese.


La chiesa a Trani  fondata dai cavalieri Templari durante la prima crociata

Sobrio e austero il portico all’ingresso, costituisce un importante singolarità architettonica del romanico pugliese, soprattutto il prospetto principale è accuratamente decorato con le scene dell’Annunciazione mentra la facciata absidale, rivolta a levante, sembra quasi voglia ricordare in scala ridotta la maestosa Cattedrale.



La singolarità architettonica della chiesa Ognissanti di Trani : esempio di romanico Pugliese

Si accede da tre portoni rettangolari alle navate interne della Chiesa, tutti sormontati da lunette ornate con finissime decorazioni, che raffigurano nelle due lunette ancora visibili, la scena dell’Annunciazione e l’immagine di due pavoni che si cibano con un tralcio di vite, simbolo dell’eucarestia.

L’arte dei Madonnari nel ‘500: il dipinto di Rico de Candia nella Chiesa di Trani


Una volta all’interno della chiesa spiccano subito le tre absidi semicircolari sporgenti sul retro, rivolte verso il mare, e ricorda per forma la parte posteriore della Chiesa della Valissa a Bari.
Sempre al’interno della chiesa, tutto in muratura libero da ogni orpello è custodito il dipinto cinquecentesco del madonnaro neo-Bizantino Rico de Candia, che riproduce la Madonna col Bambino.