Indietro

Processioni Santi Misteri

Fasano Fasano BR


I ‘Misteri’ di Fasano, tradizionali riti di fede

Una volta la fine della Quaresima, a Fasano, era segnata da un'atmosfera di sincero pathos che scaturiva dai toccanti riti penitenziali della Settimana Santa, dalla visita ai “Sepolcri”, costituiti con le statue della Passione, immersi in una cornice mesta, e dai cortei processionali dei “Misteri” tra la sera del Giovedì Santo e tutta la giornata del Venerdì. I fasanesi, mentre accompagnavano i Misteri, si ritrovavano uniti, accomunati dalle stesse emozioni, dalle stesse riflessioni sul significato escatologico del sacrificio di Cristo, e pervasi dalla medesima speranza.

Anticamente le processioni, che per fortuna ancora vivono insieme a qualche altra tradizione, erano distribuite nell'arco di tempo che andava dalle prime ore del Venerdì Santo, all'epoca giorno non lavorativo, fino al vespero.
Più tardi, per esigenze pratiche, i primi due cortei del Venerdì, Cristo nell'orto e Cristo alla colonna, furono anticipati alla sera del Giovedì. L'origine dei Misteri si riporta alla nascita delle confraternite fasanesi.

Fasano, in questi giorni di preghiere, di canti e di cupo dispiacere, si è riempita di una gran folla, tutta in attesa del chiarore della Santa Risurrezione.

Fonte: osservatoriooggi