Festa patronale di San Nicola Pellegrino

Trani Trani BT



 

A Trani tra il sabato ed il lunedi della prima settimana di agosto si tengono i festeggiamenti in onore del santo patrono San Nicola il Pellegrino.

La storia del santo Patrono di Trani: le origini del culto di San Nicola il Pellegrino

Nato in Grecia, a Stiri, cominciò in giovane età l’attività di pastore. Si narra che veniva deriso dalle persone a causa del suo continuo recitare “Kyrie eleison” ovvero “Signore pietà”.

Dopo un periodo in monastero, nel quale venne rinchiuso, decise di intraprendere un viaggio di pellegrinaggio a Roma.

Partì da Lepanto, diretto verso Otranto, ma sempre a causa della sua insistente litania venne buttato in mare.

Con grande sopresa di tutti raggiunse la città a nuoto, dove venne accolto malamente dell’arcivescovo sempre a causa del suo “Kyrie eleison”.

Gli venne riservata la stessa accoglienza anche a Lecce e a Taranto. Successivamente giunse a Trani dove richiamò l’attenzione di un gruppo di bambini a cui regalò dei frutti mentre lodava il signore.

Questo evento incuriosì l’arcivescovo Bisanzio, che dopo aver conferito personalmente con lui, decise di offrirgli vitto e alloggio.

Si ammalò molto presto ed il 2 giugno del 1904 morì, a soli 18 anni. Tanti giovani durante la convalescenza e tante famiglie di Trani poi si recarono in visita nella stalla in cui era stato accolto.

Lasciò un grande vuoto nei cuori dei cittadini a grazie alla sua bontà e semplicità.

Le celebrazioni e i festeggiamenti in onore di San Nicola Pellegrino a Trani  

La celebrazione di San Nicola Pellegrino è molto sentita e raduna un gran numero di visitatori e turisti.

Hanno luogo per l’occasioni diverse processioni, iniziative di carettere sociale e religioso, gare, spettacoli pirotecnici, giri di banda e concerti.

 

Durante la prima domenica di agosto vengono portati in processione le reliquie del santo e il suo busto in argento, con la partecipazione dei massimi esponenti ecclesiastici, civili e militari della città.