Cerca
Aggiungi la tua azienda
Accedi
Per una migliore esperienza su Italyra consenti l'accesso alla posizione cliccando qui. I risultati di ricerca verranno profilati in base a dove sei!


La pitta ‘mpigliata, nota anche come pitta ‘nchiusa, è un dolce tipico della cucina calabrese, diffuso soprattutto nella provincia di Cosenza.

Dolce tipico calabrese

La pitta ‘mpigliata è un dolce tradizionale che piace proprio a tutti e viene preparato prevalentemente nel periodo pasquale e natalizio.

Questo piatto nasce intorno al 1700 e veniva preparato soprattutto per le cerimonie nuziali come quasi tutti i dolci calabresi, ed è privo di creme, pertanto ha una consistenza asciutta.

 

La forma classica della pitta ‘mpigliata è rotonda e piatta ma esistono anche altre come quella stretta e lunga, quella a ciambella o ancora quella a rosellina.

Esistono alcune varianti della pitta ‘mpigliata nelle quali ci sono piccole variazioni sulla scelta di alcuni ingredienti utilizzati: c’è chi utlizza il cognac invece di utilizzare il vermouth nell’impasto, chi utilizza diversi tipi di miele o di frutta secca, etc.
 

Secondo la tradizione la preparazione della pitta va fatta due giorni prima in modo da lasciare agli ingredienti il tempo necessario per aromatizzarsi.

Ingredienti

Ingredienti per la sfoglia

  • 500 g di farina 00
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 100 ml di olio extra vergine di oliva
  • 100 ml di spremuta di arancia
  • 100 ml di vino dolce
  • 1 bicchiere di liquore dolce
  • 1 buccia d’arancia essiccata e tritata
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di cannella
  • Un pizzico di sale

 

Ingredienti per il ripieno

  • 200 g di gherigli di noci
  • 60 g di pinoli
  • 250 g di miele
  • 200 g di uva sultanina
  • 1 scorza grattugiata di un’arancia
  • 1 scorza grattugiata di un limone
  • Mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella
  • Un bicchierino di liquore

 



Procedimento

Come da tradizione, prima di realizzare il dolce preparate due giorni prima tutti gli ingredienti ed amalgamarli per farli insaporire per bene.

Tritate quindi tutta la frutta secca, l’uva sultanina precedentemente ammollata, i chiodi garofano e la cannella, le bucce degli agrumi, il liquore e lasciare che gli aromi insaporiscano tutti gli altri ingredienti.
 

Passato questo tempo, preparate la sfoglia setacciando dapprima la farina con il lievito.

Disponete il tutto a fontana su un tavolo e aggiungete al centro le uova, un cucchiaio di zucchero, il vino, il liquore, l’olio, il sale, la cannella, il succo d’arancia e la buccia essiccata.

 

Prendete un terzo dell’impasto e stendetelo formando un disco di pasta e porlo in una teglia di circa 28 cm di diametro.

Spennellate il centro del disco con un po’ di miele e di olio e spolverate con un cucchiaio di zucchero.
 



Stendete ora il resto dell’impasto e ritagliate 7 strisce larghe circa 7 cm e lunghe 30.

Cospargete l’impasto di frutta secca per tutta la sua lunghezza della striscia, al centro.
 

Arrotolate ogni striscia formando una rosellina. Ponete una al centro della teglia dove si è steso precedentemente il disco di pasta e sistemate le altre roselline.
 

Sollevate i bordi del disco di pasta per farlo aderire e spennellate con dell’uovo sbattuto.

Infornate per 40 minuti a 180°C a forno statico o a 160°C se ventilato.

Quando il dolce risulterà dorato e croccante sarà allora pronto.

Una volta tolta dal forno spennellate con una miscela calda di miele fuso ed vino.

Una vera delizia! Buon appetito!

 


Meteo in Città :

Località:

Rispondi aMessaggio

Accedi a ItalyRa

Lorem Ipsum è un testo segnaposto utilizzato nel settore della tipografia e della stampa. Lorem Ipsum è considerato il testo segnaposto standard sin dal sedicesimo secolo.

Dettagli dell' account saranno confermati via email.

Resetta la password