Indietro

Pizzo Salentino

851 m

Casarano Casarano LE


Pizzi leccesi ricetta tipica del Salento conosciuti nella zona con svariati nomi:
cucuzzata; pirilla; 'mpilla  pizzionguli, simedda, piscialetta, pizzo 
Tanti nomi per definire dei gustosi panini/pucciette  ripieni:  a base di farina, lievito di birra, olive, pomodorini,  cipolla e misto di verdure.
Una variante della ricetta tradizionale salentina, i pizzi classici con lievito madre e farina di grano duro, definito il pane dei contadini. 
Oggi conosciuti come una ricetta da forno pugliese davvero prelibata !
Un pane condito  e colorato di verdure, da preparare anche in casa. 

La piscialetta di Surbo, originariamente  richiedeva uno pezzo avanzato dall’impasto del pane farina, acqua, lievito troppo piccolo per farne una pagnotta, ma della giusta maturazione  per buttarlo via.

La piscialetta veniva fatta raccogliendo, letteralmente grattando, i resti della pasta del pane che rimaneva attaccata sul piano di lavoro, un utensile in legno dove veniva preparato l'impasto, si aggiungeva pomodoro, capperi, olio extravergine di oliva e peperoncino e perche' no, qualche verdura, reimpastando il tutto .
Alla piscialetta veniva data la forma di un tarallo, ma qualcuno la faceva anche a forma di piccola pagnotta.
Il sapore intenso, il profumo mediterraneo, fragrante fuori e morbida dentro

 

 




L’impasto durante la lavorazione resterà sempre un po’ appiccicoso e si dovrà quindi lavorare con della farina aggiuntiva.
 

Ingredienti

Per l'impasto

  • 160 g di acqua
  • 5 g di zucchero
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 200 g di farina 0
  • 200 g di farina 00
  • 5 g di sale

Per la farcitura

  • 200 g di cipolla di Tropea
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • 15 pomodorini piccoli
  • Sale q.b.
  • Origano secco in polvere q.b.
  • 55 g di olive nere

    Lavate, mondate e tagliate a pezzetti gli ortaggi; fateli stufare dolcemente nell’olio, poi salate, aggiungete la salsa e fate restringere il sughetto. Quando si sarà ristretto sufficientemente, completate con le olive snocciolate e tagliate a metà e spegnete il fuoco.
     



Versate  sulla spianatoia la semola di grano duro precedentemente miscelata con farina e sale; 
fate un buco al centro della fontana e versateci il lievito sciolto in una tazzina di acqua tiepida. Aggiungete il peperoncino e la metà delle verdure con tutto l’olio di cottura ed impastate con altra acqua tiepida tenendo l’impasto abbastanza duro.



Mettete la pasta ottenuta in una terrina capiente, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per tre ore. Riprendete la pasta, incorporatevi il resto delle verdure e fate lievitare per un’altra ora.
A questo punto potete formare le pagnottelle: cercate di arrotondarli un po’, infarinateli leggermente passandoli nella semola di grano e disponeteli nelle teglie rivestite di carta da forno.

Infornare alla temperatura massima del forno per 35/40 minuti.



 

 

DOVE MANGIARE

 

 

FONTI:
https://www.ricette-bimby.com/pizzi-salentini-bimby/
http://www.ricettescumbenate.it/blog/ricette.php?chef=simona
https://www.mammailaria.com/pizzi-leccesi/